Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti.Per maggiori informazioni o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi. Cliccando su chiudi presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Programmatica Costa

Gentili amiche, cari amici,

passato il momento dei ringraziamenti e delle emozioni è ora di passare all'operatività ed ai programmi. 

Cercherò di tenere a bada quella parte di me che a volte … vola un po’ ed essere realista e pratico, anche se durante l’assemblea Distrettuale hanno invitato i Presidenti ad essere un po’ visionari. Magari ci proverò, ci proveremo insieme. Sono orgoglioso di far parte di questa squadra, il Rotary mi ha permesso di conoscere persone speciali come voi. Non avrei pensato di avere relazioni con persone così.  

Rotary International

Il messaggio di indirizzo del nuovo anno rotariano che arriva dal R.I. è sintetizzato dal logo “Il Rotary connette il mondo”.  Il Presidente è Mark Daniel Maloney. Il Rotary si basa sulle connessioni.

Oltre un secolo dopo la sua fondazione, noi abbiamo a nostra disposizione numerosi modi per stringere amicizie e creare relazioni, per lo più connessioni che Paul Harris non avrebbe mai potuto immaginare. I nostri soci ci connettono con la comunità globale attraverso numerosi progetti e programmi, come la nostra leadership nell’eradicazione della polio e il nostro lavoro con, e attraverso, le Nazioni Unite.

Il nostro servire ci connette con persone che condividono i nostri valori, che desiderano agire per rendere il mondo un posto migliore; ci connette con persone che altrimenti non avremmo avuto modo di conoscere, che sono più simili a noi di quanto non immaginavamo e ci connette con chi ha bisogno del nostro aiuto, consentendoci di cambiare vite nelle comunità di tutto il mondo.

Con l’inizio del nuovo decennio, noi stiamo dando forma al futuro del Rotary. Nel 2019/2020, il Rotary implementerà il suo nuovo piano strategico, risponderà alle innovazioni del Consiglio di Legislazione e opererà nelle nostre aree d’intervento rivitalizzate. Ma la vera opera per dare forma al futuro del Rotary è nei nostri club, ed è qui dove la nostra organizzazione deve fare del suo meglio per adattarsi alle realtà dei cambiamenti dei nostri giorni e dove essere organizzati, strategici e innovativi.

Il Rotary è davvero una famiglia, ma troppo spesso, la struttura dell’effettivo, o le richieste della leadership, sembrano mettere il Rotary fuori dalla portata degli attuali giovani. Quando i nostri club sono posti calorosi, accoglienti, dove service e famiglia vanno di pari passo, possiamo offrire ai giovani professionisti impegnati con le loro famiglie l’opportunità di accogliere il service del Rotary e dare un modello positivo di impegno civile.

E quando rendiamo realistiche e gestibili le aspettative degli incarichi per professionisti impegnati, noi sviluppiamo le competenze e i network di una nuova generazione di Rotariani composta dai futuri leader del Rotary. Senza dimenticare di far partecipare le persone “meno giovani”, indispensabili per il loro aiuto, supporto ed esperienza.

Distretto 2031

L'indirizzo distrettuale si riassume nelle parole del Governatore: "cambiamento con innovazione". Senza dimenticare la nostra storia, il senso di appartenenza, e l’identità.

Mi piace ricordare anche le parole di apprezzamento e incoraggiamento dei Sommi Pontefici Paolo VI e Giovanni Paolo II riguardo al Rotary. Entrambi si espressero in termini di gratitudine e stima per gli sforzi che compiamo. “Voglia Iddio sostenere il Rotary nella nobile causa della missione di servizio all’umanità, all’umanità sofferente.”

Non possiamo non vedere e capire il cambiamento culturale e digitale in atto, la richiesta è che anche il Rotary si adegui. Connessione ed interazione sono fondamentali, dobbiamo mettere in atto quanto ci viene richiesto. Per fare questo abbiamo bisogno anche dei giovani del Rotaract che cercheremo di coinvolgere maggiormente e tutte le risorse di noi soci.

Gli altri temi sono quelli dello sviluppo dell'effettivo e del mantenimento di quello attuale, e ci lavoreremo molto, cercando di ricordarci tutti che siamo rotariani nel club, e continuamente nella vita.

Comunicare il Rotary!

Se ne parla poco, se ne scrive poco. Ce ne occuperemo con la nostra Commissione Comunicazione per migliorare questo aspetto. La ricerca di sponsor, la valutazione di fusioni con altri club sono gli altri indirizzi che si ripetono ancora.

Il Distretto 2031 sosterrà progetti di service importanti:

  • Buongiorno Africa, a sostegno di donne e bambini;
  • Progetto Scuole Osteoporosi e Anoressia;
  • Recupero di opere d'arte distrutte dai recenti terremoti in Italia da parte di bambini autistici.

Il Governatore ci invita a contaminare gli altri col nostro entusiasmo, e a motivarci e motivare per realizzare i nostri piccoli sogni.

Rotary Club Torino Est

Ed eccoci a noi! Mi rendo conto della gravosità dell'incarico, ma nello stesso tempo sono molto motivato. Da solo non posso fare molto, ho chiesto ed ottenuto dai membri del direttivo disponibilità e collaborazione. Dobbiamo lavorare un po' di più, dobbiamo fare delle cose, impiegare un po' di tempo. Ed ascoltare tutti i soci nelle loro richieste, nelle loro critiche.

Giovinazzo1Iniziamo bene, abbiamo due nuovi soci, Marco Bonini e Corrado Giovinazzo. Diciamo due doni da parte mia e di Giovanna, visto che li abbiamo presentati contestualmente. Si sono trasferiti da due club lontani, Genova e Noto. Abbiamo avviato una nuova pratica di ammissione da parte di una potenziale socia. Vedremo se l'iter si concluderà positivamente.

Service

Parliamo ora di service, vi illustro quelli del nostro club e quelli di gruppo:

  • End Polio Now: Continua l’impegno per l’eradicazione della polio.
  • Sermig: continueremo con il nostro contribuito in danaro e personale
  • Associazione Angelino: prevenzione della morte improvvisa tramite addestramento degli studenti dei licei. (massaggio cardiaco, respirazione, uso defibrillatori)
  • Raccolta libri per anziani, con il nostro Alfieri Maserati.
  • Con il Gruppo 5: Special Olympics Italia. Campionati regionali per atleti con disabilità intellettiva. Associazione riconosciuta dal CONI e dal Comitato Italiano Paralimpico. Necessario il coinvolgimento di volontari del Club e del Rotaract. Servono tecnici, familiari, accompagnatori e volontari. Compresi gli atleti saranno circa 3000 pe persone impegnate. E nel 2021 ci saranno sempre a Torino i campionati nazionali! Sarà un service di grande visibilità per il Rotary, un’occasione da sfruttare bene. Siamo in attesa del contributo distrettuale, diventeremo main sponsor dell’evento!
  • Con il gruppo QuiRotary: sostenere gli anziani in difficoltà, a favore delle Piccole Sorelle dei Poveri. Progetto per acquisto di un mezzo per trasportare gli anziani malati. Ottenuto il District Grant di circa $ 6.000,00
  • Con il R.C. Lamarmora, un loro service a favore dell’Associazione Il Cammino, a favore di famiglie disagiate e e bisognose nel territorio torinese. Interventi per l’apprendimento, la cura della salute, la prevenzione, e l’inserimento sociale.

Conviviali

Grignola VannucciPer quanto riguarda le conviviali non ho pensato ad un tema particolare che caratterizzi l'anno. Cercheremo di portare al Club un po' di conoscenza, di cultura, di tecnologia, di arte, di salute e benessere. Non mancheranno eventi anche divertenti.Da qui a Natale avremo tre inter club, due con il R.C. Lamarmora (organizzati uno ciascuno) ed una col Gruppo 5. Quest’ultimo sarà il 25 ottobre, saranno presentati alle Istituzioni e alla stampa gli Special Olympics Italia. Vi chiedo fin d’ora di partecipare numerosi, sarà un evento importante per il Rotary!

Per la prima parte dell'anno rotariano ho organizzato conviviali di vario interesse. Per il secondo semestre mi piacerebbe organizzare anche qualcosa di diverso, qualche gita fuori porta, con visite in luoghi particolari, con eventi che possano darci la possibilità di fare raccolte fondi per dei service dedicati.

Daremo spazio ai nuovi soci affidando loro delle relazioni sulle loro competenze. Ve ne illustro qualcuna: 

  • Tram storici
  • Lamberto Vallarino GANCIA, anche direttore del Teatro Stabile.
  • Diconnessione e dipendenza da internet, utile ai giovani.
  • Ing. Enrico BUZZI: Esperienze di una famiglia “cementiera “da oltre 110 anni
  • Visita del Governatore il 25 settembre

Concludo, vi ringrazio per l’attenzione e con questi messaggi. Ho molto da imparare da voi, e sono felice di essere uno di voi. Un’ultima frase che calza perfettamente quello che mi sta succedendo. La sento decisamente MIA!!

Viva il Rotary! Viva il Rotary Club Torino EST!!